h1

Caro ospite che ci vieni a trovare

5 luglio 2016

Caro ospite che ci vieni a trovare,
ora io ti prego, non ti scandalizzare.

Le tazze della colazione ancora nel lavello potresti trovare
i letti, lo confesso, ancora da rifare,
il bucato che avevo iniziato a ritirare
potrebbe essere rimasto sul divano un po’ a riposare.

Una barbie nel lavandino potresti vedere
Capitan America nella scarpiera chissà cosa doveva fare
Qualche Pokemon per terra per farti inciampare
Un dinosauro dietro la porta, ma tu non temere.

La biancheria che sta nei cassetti, che monotonia!
Qui puoi trovare un calzino sparso sulla via.
Lo spazzolino nel bicchiere in bagno non ci vuole stare
lui è un tipo curioso, in giro per casa preferisce viaggiare.

Eppure il libro della Kondo l’ho letto
le magliette piegate in verticale ora metto
ma del riordino il magico potere
in questa casa non si fa proprio vedere.

Ora non dire che siamo disordinati
sarà stato un piacere averci incontrati,
se qualcuno con le tue stesse abitudini riesci a incontrare
non può di certo che risollevarti il morale!

Annunci

2 commenti

  1. 🙂
    Eppure il libro della Kondo… 😀
    (Urge una nuova puntata della seguitissima rubrica “Lo zen e l’arte di riordinare gli armadi”) 😀


  2. La kondo lo fa da quando era all’asilo!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: