h1

The big C

11 aprile 2012

A pranzo sono da sola: il marito è al lavoro e i bimbi a scuola.
Così mi fa compagnia la tv: è l’unico momento nell’arco della mattina in cui accendo il televisore.
I miei canali preferiti sono quelli di sky di intrattenimento tipo Fox, dove danno telefilm divertenti. Fino al mese scorso c’era Modern Family che mi divertiva tantissimo ma ora ha cambiato orario.
In queste ultime settimane invece mi ha fatto compagnia The big C, la storia di una donna che scopre di avere la grande C ovvero il cancro e del modo in cui affronta la malattia ma soprattutto la vita.


Non è assolutamente un telefilm strappalacrime, è molto divertente e leggero anche quando parla del tema centrale.

Ma ieri c’è stata una scena che mi ha fatto versare abbondanti lacrime nel piatto di pasta che avevo davanti.

Questa donna ha un figlio adolescente che sembra non aver colto a pieno l’importanza di quello che sta succedendo a sua madre: e si dimostra insensibile anche durante il funerale di una amica di famiglia.
Quando però trova la chiave di un box con su scritto “Da non aprire finchè non me ne sarò andata” non resiste alla curiosità e va ad aprirlo. E trova una macchina decappottabile e una marea di pacchetti regalo.
Appena vede tutto ciò sorride, sembra un paradiso tutta quella montagna di pacchi per lui.
Ma poi apre i bigliettini.
“Per il tuo 25° compleanno, con amore, Mamma.”
“Per il tuo diploma, con orgoglio, Mamma.”
“Per il tuo 26° compleanno, ti voglio bene, Mamma”
……

Tutte occasioni in cui lei non ci sarà più, tutti momenti importanti della vita del figlio cui lei non riuscirà a partecipare.

E li lui crolla.

E li sono crollata.
Due lame mi hanno trafitto il cuore: come figlia ho pensato a tutte le occasioni in cui non c’è la mia mamma.
E come mamma ho pensato a come deve essersi sentita lei all’idea di lasciarmi, di non condividere con me il resto della mia vita.
Ora che sono mamma e che conosco il filo che tiene unito un genitore al proprio figlio mi viene il vuoto nello stomaco all’idea di lasciarli e non vederli crescere. E temo che lo stesso sia successo a lei.

Quella di ieri era l’ultima puntata della prima stagione: spero torni presto a farmi compagnia a pranzo, nonostante tutto.

Annunci

7 commenti

  1. è un pensiero che morde l’anima…


  2. io ultimamente mi controllo molto…tengo alla mia salute…perchè ho il terrore di lasciare Ale…senza di me….

    smacks tesoro!


  3. Bietolina, purtroppo quella è una cosa che non possiamo controllare: possiamo tenerci in forma più che mai e poi può passare una macchina col rosso a vanificare i nostri sforzi…
    Invece queste mamme che muoiono di un male lento hanno tutto il tempo di sapere cosa sta loro succedendo e di soffrire per questo.


  4. lo so…! mio papà è stato fortunato ma ci aveva già scritto una lettera…. e io ero piccola facevo la prima superiore….ma allora non capivo appieno la sua angoscia e cosa stava succedendo…(mio fratello meno che meno) io davo per scontato che sarebbe tornato a casa…è stato cosi…ma non era detto!…ora che ho un figlio circa la capisco…per questo cmq sia la cosa mi angoscia..


  5. Adoro questa serie…
    E come te, anch’io arrivata a quel punto del film mi sono posta gli stessi interrogativi… come te ho ripensato a mio padre che il cancro se l’è portato via trent’anni fa, senza nemmeno una speranza, aveva solo 48 anni…Mi capita di pensare a tutte quelle cose che non ha potuto fare (erano anni davvero difficili), alle figlie che non ha potuto accompagnare all’altare, alle nipoti che non ha conosciuto…
    Ti capisco…


  6. Mia mamma in confronto è stata fortunata: mi ha vista sposata e felicemente in attesa di un bimbo…
    Ma non credo sia andata in fondo al suo viaggio con questa consapevolezza, piuttosto con l’angoscia di non poterlo proseguire.


  7. Non seguo questo film, ma immagino come possa esserti sentita…mi ricorda un pò uno dei miei libri preferiti Ps I love you, che era rivolto all’amato e non al figlio…ma fa riflettere.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: