h1

Nel nome della madre

12 marzo 2009

Ieri sera mi sono letta questo bel libro di Erri de Luca: Nel nome della madre.

Ho rivissuto la maternità attraverso l’esperienza narrata da Maria in prima persona: ella racconta la sua gravidanza “inaspettata” in modo molto umano, mescola elementi divini e umani nel suo racconto.

Le donne pettegole che le parlano dietro – Chissà di chi è il bastardo – si chiedono: non credono alla verginità della donna. Come accadrebbe al giorno d’oggi, si mettono a spettegolare: non c’è il divino che la salva dalle malelingue.
E la gente parla male anche di Giuseppe, che secondo loro s’è fatto abindolare dalla santarellina e si tiene la donna messa incinta da chissà chi.

Ma quando è Maria a parlare del suo Giuseppe, emerge così tanto amore reciproco, e tanta fiducia.

Maria parla della sua gravidanza come una normalissima donna, come ho fatto io un anno fa: i calcetti che le da il suo bambino, le parole che lei gli sussurra, descrivendogli ciò che c’è all’esterno.
La paura di ciò che lo può attendere in futuro, la voglia di proteggerlo.
I progetti per il futuro “Imparerà il mestiere e lavorerà con te, Giuseppe“.

E poi il racconto del parto, che lei affronta da sola, nemmeno il marito la può aiutare perchè secondo la loro legge un uomo non può assistere.
Lei partorisce nella stalla, con un bue e l’asina su cui ha viaggiato, senza l’aiuto di nessuno “Tranquillo Giuseppe, so cosa devo fare“.
Le hanno spiegato di mettersi sdraiata, ma lei sente che sta meglio in piedi appoggiata alla parete della stalla: e ascoltando il proprio corpo percepisce ciò che deve fare, e lei e il bambino si aiutano a vicenda, lei con le spinte, lui cercando l’uscita.   

Siamo abituati a vedere Maria come una creatura divina e lontana,  mentre in questo libro è una ragazza come noi.

Annunci

8 commenti

  1. Io mi sono avvicinato da poco a Erri De Luca.
    Ho letto Morso di luna nuova (Racconto per voci in tre stanze) sui bombardamenti a Napoli vissuti nei ricoveri.
    Mi è piaciuto.


  2. Di Erri De Luca invece io ho solo questo.


  3. Vabbè… faremo scambio, come le figurine!


  4. anche io ne ho letto solo 1, e mi è piaciuto tanto.

    solo… ora non ricordo il titolo!


  5. Vedo che è un libro che ti ha colpito molto, Marica!


  6. uahahaaahaha!
    No, è che si sta avvicinando alla terza età…
    Parlo io che compio i suoi stessi anni qualche mese dopo 😛


  7. aspettate che lo cerco…

    “montedidio”, eccolo!


  8. Ahhh… pare sia uno dei più riusciti, devo leggerlo!
    Buondì…



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: