h1

Malinconia

13 febbraio 2009

Ieri sono andata da mio padre a riportargli una cosa che aveva lasciato a casa mia.
Ho pranzato da lui e poi il pomeriggio siamo andati a spasso.

Faccio una fatica tremenda ad andare in quella casa.
L’assenza di mamma è tangibile.
Ogni cosa mi parla di lei.
La poltrona dove sedeva a ricamare.
Il suo lato di letto.
I fornelli davanti i quali stava.
Camera che era mia: quell’armadio davanti il quale stava con delle cose in mano, ansiosa di consegnarmele, con le lacrime agli occhi mentre mi diceva “Io non ci arrivo a giugno…” ovvero alla nascita di mio figlio.
E così fu.
E’ terribilmente doloroso.

Annunci

4 commenti

  1. 😦


  2. Caspita… non riesco neanche ad immaginare come ci si possa sentire.. un abbraccio virtuale!


  3. grazie


  4. Ti credo. mi si stringe il cuore se penso come mi sentirei senza la mia.
    Un abbraccio.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: